26.7 C
Milano
venerdì,18 Settembre,2020

Ultimi Articoli

00:49:36

Il piano di conquista degli uomini del Bilderberg in Italia – Intervista a Francesco Amodeo

Francesco Amodeo: giornalista d’inchiesta, autore. Si occupa da sempre di divulgazione, senza censure ed intermediari. In questa intervista Amodeo tratteggia una linea molto chiara su come...

“Covid: sarebbe bastato lasciar lavorare i medici di base”

Zero morti in Val Seriana. Intervista a Riccardo Munda, il medico di base che ha deciso di non interrompere le visite ai suoi pazienti Covid....

Recovery frode?

Questa mattina è stato rilasciato sul Corriere della Sera l’elenco in bozza dei 557 progetti finanziati dal Recovery Fund del Covid-19. Si tratta dell’accordo che il...
00:15:01

Netflix, strumento della Grande Fabbrica dei Sogni e delle Menzogne

Conoscete il termine “Infotainment”? Intrattenimento e informazione nella stessa parola. Obiettivo: la manipolazione. Una volta usavano il telegiornale per manipolare e condizionare l’opinione pubblica....

Scotch sulle mascherine, incredibile racconto di un bimbo al nonno

Scotch sulla mascherine e niente corsa, altrimenti si suda e “si attacca” il virus. È l’incredibile racconto di un bambino al nonno sui primi...

Bill Gates esperto di pandemie, lo dicono i media a cui dona 250milioni di $

Durante la pandemia Bill Gates ha fatto molto parlare di sé. Ma quello che abbiamo sentito in tv e letto sui giornali era corretto...

Abbiamo provato a leggere il bugiardino di un tampone: è tutto normale?

Sono molte le polemiche sul test diagnostico che rileva la positività al SARS-CoV-2. Abbiamo provato a cercare qualche risposta nel bugiardino di un tampone. Alcuni...

«Ai pedofili il governo toglierà casa, auto e risparmi», ecco la proposta di legge. In tilt i server del dark web

I pedofili perderanno la casa, la loro auto, i loro risparmi e anche il conto in banca: è la nuova proposta di legge del governo australiano che mira a confiscare i...

Pedofilia come ideologia

14 settembre: in libreria il più documentato saggio sull’IDEOLOGIA PEDOFILA mai pubblicato in Italia,  con prefazione di Gianluca Marletta

Emanuele Fusi
LA SINISTRA DEGLI ORCHI,
Ed. Passaggio al Bosco Edizioni

“Oltre i casi di cronaca, la pedofilia (o meglio la sua accettazione) è una vera e propria ideologia che, a partire dalle frange più radicali della “rivoluzione sessuale” si è legittimata in molti ambienti.
Da Kinsey a Money, dal NAMBLA a Mario Mieli, dal Forteto fino alle “norme” dell’OMS sull’educazione sessuale: il cammino lento e inarrestabile di un’ideologia inquietante. Un libro fondamentale per capire ciò che si prospetta nel futuro prossimo del mondo occidentale”.

 

 

La fatina in bianco sarebbe Barak Obama

Del resto, come dimenticare  la  bellissima festa di Halloween con cui Obama rallegrò  la Casa Bianca coprendo di regali i piccoli ospiti?

 

Per riprendere una informazione che può essere sfuggita ad alcuni, posto un titolo da Il Primato Nazionale:
Netflix lancia il film che sessualizza 4 dodicenni: dopo le proteste il colosso perde 9 miliardi (Video)

“Video e foto di ragazzine in età prepuberale, magari vestite con abiti succinti, grazie al colosso dello streaming politicamente corretto Netflix,  saranno disponibili sui dispositivi di chiunque per una decina di euro al mese” […]
La pellicola, scritta e diretta dalla franco-senegalese Maimouna Doucouré affronta le vicende di una piccola immigrata senegalese di 11 anni che getta scompiglio nella famiglia, impostata su valori tradizionali, perché decide di unirsi a un gruppo coetanee dedite, come detto, a balli provocanti in abiti succinti. La ragazzina «prenderà confidenza con la propria femminilità» –
Ecco come:

…. e ricordatevi anche che 650 bambine hanno dovuto fare un casting per il film ballando in top e mutande.
“Per fortuna è partita una petizione su change.org, con relativo hashtag #cancelnetflix; firmata già da 610mila persone. E i suoi primi effetti li ha già sortiti. La quotazione di Netflix è di 9 miliardi più bassa di ieri, e Imdb ha inserito il film nella categoria che prevede la supervisione parentale per la categoria sesso/nudo. (Cristina Gauri)

https://www.ilprimatonazionale.it/approfondimenti/abiti-succinti-e-balli-osceni-e-uscito-il-film-netflix-che-sessualizza-4-dodicenni-video-167579/

Sempre Netflix ha varato la terza stagione di Big Mouth (Sboccacciata), con lo slogan: “E’ tempo di prendere la supelaurea in pubertà”. Nel breve video, che non ha bisogno di commenti, si incita: “Toccatevi i genitali!”, eccetera.
E’la storia di “amici adolescenti trovano le loro vite sconvolte dalle meraviglie e dagli orrori della pubertà in questa commedia tagliente – dei veri amici Nick Kroll e Andrew Goldberg.

Ma chi sono Nick Kroll e Andrew Golderg? Un commentatore di Big Mouth

crede di saperlo:

Jason Blaha’s Secret Backup Channel
Let’s see who created this show:
⁃ Nick Kroll ✡️ ⁃
Andrew Goldberg ✡️
⁃ Mark Levin ✡️
⁃ Jennifer Flackett (married to Levin)

E che dire delle voci narranti dei personaggi?

⁃ Nick Kroll ✡️ ⁃ Jessi Klein ✡️ ⁃ Jenny Slate ✡️ ⁃ Maya Rudolph ✡️ And the producers? ⁃ Chris Prynoski ✡️ ⁃ Shannon Prynoski ✡️
The network hosting the show? ⁃ Netflix ✡️

Sono malsane insinuazioni negazioniste da cui prendiamo energicamente le distanze.
Limitandoci a ricordare che Netflix, la nota piattaforma di streaming video, ha lanciato in Brasile il film “La prima tentazione di Cristo”, dove Gesu’ viene raffigurato in versione gay, con un fidanzato, senza alcuna intenzione di dedicarsi alla sua missione spirituale. Inoltre, il film prodotto dal gruppo di comici “Porta dos Fundos” mette in scena la Vergina Maria come una disgraziata che ha rapporti sessuali con Dio, e i Discepoli come un gruppo di alcolisti.
Qui, chi vuole, può firmare la petizione per boicottare il film:

http://mail.maurizioblondet.it/webmail/?_task=mail&_caps=pdf%3D1%2Cflash%3D0%2Ctiff%3D0%2Cwebp%3D1&_uid=100813&_mbox=INBOX&_safe=1&_action=show

Sia detto una volta per tutte: rifiutiamo con ma massima forza la tesi che Netflix stia diffondendo vizi e corruzione come parte di un piano ebraico. Come abbiamo visto , la realizzatrice di “Cuties” è una musulmana. E   sono stati i musulmani ad abbattere le Torri Gemelle.
Del resto, il rispetto di Netflix per la fede e la morale è provato dal suo vasto settore di film ebraici, giustamente lodati da Moked:

Netflix e il successo delle serie israeliane
“Punti di forza complessità e innovazione”

ArrayArray