26.7 C
Milano
venerdì,18 Settembre,2020

Ultimi Articoli

00:49:36

Il piano di conquista degli uomini del Bilderberg in Italia – Intervista a Francesco Amodeo

Francesco Amodeo: giornalista d’inchiesta, autore. Si occupa da sempre di divulgazione, senza censure ed intermediari. In questa intervista Amodeo tratteggia una linea molto chiara su come...

“Covid: sarebbe bastato lasciar lavorare i medici di base”

Zero morti in Val Seriana. Intervista a Riccardo Munda, il medico di base che ha deciso di non interrompere le visite ai suoi pazienti Covid....

Recovery frode?

Questa mattina è stato rilasciato sul Corriere della Sera l’elenco in bozza dei 557 progetti finanziati dal Recovery Fund del Covid-19. Si tratta dell’accordo che il...
00:15:01

Netflix, strumento della Grande Fabbrica dei Sogni e delle Menzogne

Conoscete il termine “Infotainment”? Intrattenimento e informazione nella stessa parola. Obiettivo: la manipolazione. Una volta usavano il telegiornale per manipolare e condizionare l’opinione pubblica....

Scotch sulle mascherine, incredibile racconto di un bimbo al nonno

Scotch sulla mascherine e niente corsa, altrimenti si suda e “si attacca” il virus. È l’incredibile racconto di un bambino al nonno sui primi...

Bill Gates esperto di pandemie, lo dicono i media a cui dona 250milioni di $

Durante la pandemia Bill Gates ha fatto molto parlare di sé. Ma quello che abbiamo sentito in tv e letto sui giornali era corretto...

Abbiamo provato a leggere il bugiardino di un tampone: è tutto normale?

Sono molte le polemiche sul test diagnostico che rileva la positività al SARS-CoV-2. Abbiamo provato a cercare qualche risposta nel bugiardino di un tampone. Alcuni...

«Ai pedofili il governo toglierà casa, auto e risparmi», ecco la proposta di legge. In tilt i server del dark web

I pedofili perderanno la casa, la loro auto, i loro risparmi e anche il conto in banca: è la nuova proposta di legge del governo australiano che mira a confiscare i...

Nestlé denunciata per aver riversato inquinanti nel fiume e ucciso tre tonnellate di pesci

Fontegreenme

Nestlé è stata denunciata per aver devastato l’ecosistema del fiume Aisne, nella regione di Ardenne a nord della Francia, riversando nelle acque fanghi biologici.

L’incidente è avvenuto la scorsa domenica ed è stato provocato da un guasto all’impianto di trattamento delle acque reflue in uno stabilimento dove la multinazionale produce le sue cialde Nescafé.

Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: migliaia di pesci sono morti e galleggiano sulle acque del fiume.

Circa tre tonnellate di pesci si stanno accumulando lungo le rive e, dal giorno dell’incidente a oggi, pescatori e vigili del fuoco stanno lavorando per rimuovere i corpi ormai senza vita di carpe e lucci e altre 12 specie di pesci, tra cui alcune protette.

Nestlé ha fatto sapere di aver interrotto la produzione dopo circa tre ore dal guasto, bloccando la fuoriuscita. È stata inoltre costruita una diga per contenere la diffusione delle sostanze inquinanti.

Nonostante le misure adottate, la diminuzione dell’ossigeno nell’acqua ha portato alla morte dei pesci e ora sono in corso analisi per determinare il possibile inquinamento chimico o batteriologico delle acque.

“Tra i 6 e gli 8 km, tutto è stato devastato”, ha commentato Michel Adam, presidente della Federazione dei pescatori delle Ardenne.

ArrayArray