18.4 C
Milano
martedì,4 Agosto,2020

Ultimi Articoli

00:40:10

Protocolli italia – svizzera, due approcci all’emergenza a confronto – Chiara Taiana

Vive in Italia e lavora in Svizzera, precisamente nel Canton Ticino ed è dottore specializzato in medicina interna. È la dottoressa Chiara Taiana a...
00:08:02

“Manipolazione e propaganda: così ci hanno convinto ad accettare le loro idee” – Scardovelli

"Siamo nell'epoca delle passioni tristi": così lo psicoterapeuta Mauro #Scardovelli battezza l'attuale periodo storico ai nostri microfoni. La "malattia" qui denunciata ha però più...
00:31:20

5G tra Big Data e cybersicurezza: saremo tutti spiati?

l 5G è anche Big Data, la più grande banca dati digitale mai pensata nella storia informatica: miliardi di devices connessi e collegati significa...

Berlino, proteste contro le mascherine. Gentiloni: “Fanno paura”

Così ha cinguettato su Twitter Gentiloni in relazione alla manifestante di protesta a Berlino contro il nuovo regime terapeutico: "Oggi a #Berlino. Chiedono di...

Anche i medici spagnoli rompono il silenzio: «Chiediamo la verità sul virus»

Il dibattito sul CoVid-19 non si placa: dopo le dichiarazioni di eminenti sanitari italiani, come Clementi, Bassetti e Zangrillo, anche medici spagnoli e tedeschi...
00:26:06

Genitori e insegnanti: la diffida ai dirigenti scolastici

Se volete diffidare i dirigenti scolastici dall'applicare sui vostri figli le linee guida della ministra Azzolina, qui trovate le modalità per farlo in maniera...

Perché il governo vuole tenere segreti i documenti degli esperti sulla pandemia?

«Possiamo chiamare “biosicurezza” il dispositivo di governo che risulta dalla congiunzione fra nuova religione della salute e il potere statale con il suo stato...

Caso Orlandi, famiglia affida incarico per esami su ossa Teutonico

La famiglia di Emanuela Orlandi ha affidato l’incarico per eseguire le analisi su alcuni frammenti ossei repertati nel cimitero Teutonico, all’interno della Città del...

Coronavirus: l’informazione negata – CONFERENZA STAMPA ALLA CAMERA

CONFERENZA STAMPA alla CAMERA dei DEPUTATI con:

 

Margherita #Furlan, giornalista, co-fondatrice di Pandora TV
Marco Pizzuti, ricercatore e scrittore
Fulvio #Grimaldi, giornalista
Fabio #Duranti, editore di Radio Radio
Claudio #Messora, editore #ByoBlu
Massimo #Mazzucco, fondatore Contro TV

 

Mai come oggi la libertà di espressione e di manifestazione del pensiero sono state così a rischio. Con il pretesto dell’emergenza #Coronavirus l’intolleranza per la libertà di opinione e informazione ha raggiunto preoccupanti livelli di guardia: si fanno esposti alla magistratura per rimuovere contenuti legittimi; si spendono cospicue cifre per promuovere l’informazione ufficiale dei media mainstream, demonizzando l’informazione indipendente; si costituiscono task force per impedire la circolazione di notizie diverse da quelle ufficiali.

 

Organi creati e controllati da Governo, Agcom e Rai per portare avanti quella caccia alla #fake news assolutamente incompatibile coi requisiti minimi di una qualsiasi democrazia. Proprio come nel regime nazista, in cui c’era un Ministero dedicato a controllare le espressioni culturali del Paese, anche nell’Italia del 2020 si sono istituite squadre ad hoc, per esaminare (e distruggere) fatti e opinioni.

 

La Democrazia e il nostro Parlamento sono umiliati da multinazionali straniere, come #Youtube e #Facebook, che si permettono di calpestare le leggi e la Costituzione italiana, censurando la libera informazione, oscurando da un giorno all’altro, con motivazioni false e diffamatorie, video, canali di concessionari pubblici e testate giornalistiche e, addirittura, eliminando ed etichettando come “fake” un discorso in Aula di una parlamentare.

 

Tutto ciò avviene con il sostegno di un parlamento che ha appena votato a favore dell’istituzione di una “Commissione parlamentare di inchiesta sulla diffusione intenzionale e massiva di informazioni false attraverso la rete internet e sul diritto all’informazione e alla libera formazione dell’opinione pubblica”.

 

L’emblema di un sistema oscurantista e giustizialista che si ritiene depositario di una verità assoluta e che, con una forma inammissibile di paternalismo insidioso, ritiene i cittadini incapaci di discernimento. Un sistema che non rispetta né il diritto all’informazione e al pluralismo dell’informazione, né la possibilità di esercitare la libertà di espressione e di parola sancita dall’Articolo 21 della Costituzione per cui, oltretutto, la stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

ArrayArray