28 C
Milano
giovedì,6 Agosto,2020

Ultimi Articoli

00:06:31

Dietro il disastro Beirut: spunta il report U.S.A. che prevedeva di distruggere il Libano – Francesco Amodeo

La prima domanda che mi pongo quando avviene un #attentato o un evento che potrebbe essere di natura dolosa è: chi ne trae vantaggio?...
00:20:36

El costo humano de los agrotóxicos. Come il glifosato sta uccidendo l’Argentina

Un fotografo argentino emergente ha deciso di realizzare un reportage di quelli davvero tosti. Come Davide contro Golia, i suoi nemici sono il glifosato...
00:07:39

Libano sveglia da BubbleBombs. Indygraf [Sarò Franco]

La domanda che dovrebbero chiedersi tutti non è: chi è stato? Dovrebbe essere: perché il Libano? E perché sempre il Libano? Il Paese è unico...

I DATI OGGETTIVI che giustificano i sospetti

BEIRUT 4/8/2020 : POCHI SECONDI PRIMA DELL’RSPLOSIONE UN’ OGGETTO A FORTE VELOCITÁ IMPATTA SULLA STRUTTURA?🔴 Girano molti video in rete sull’enorme tragedia di ieri a...

Quando la vaccinazione rischia di facilitare l’infezione: il fenomeno del “rafforzamento dipendente dagli anticorpi”

Corrado Penna In certi casi gli anticorpi prodotti da una prima esposizione al virus naturale o al vaccino (che significa esposizione al virus inattivato o...

“Tolto il segreto su verbali del Comitato tecnico scientifico”

Pubblicato il: 05/08/2020 22:35 "Pochi minuti fa i nostri avvocati hanno ricevuto la comunicazione da parte del governo della desecretazione dei verbali del Cts. Ringraziamo...

Cannabis news

COMMISSIONE MONDIALE SULLE DROGHE: “IL PROIBIZIONISMO HA FALLITO, BISOGNA CAMBIARE ROTTA”. Il 17 maggio scorso, la Global Commission On Drug Policy ha pubblicato un nuovo rapporto sull’applicazione...
00:08:39

Frase di Mattarella imbarazzante: gli italiani non sono degli untori! – Fabio Duranti e Diego Fusaro

"Talvolta viene evocato il tema della violazione delle regole di cautela sanitaria come espressione di #libertà. Occorre tener conto anche del dovere di equilibrio...

Bastano solo due ore a contatto con la natura per essere più sani e felici

Fontegreenme

Il mare, i prati, il bosco, le montagne e tutti gli altri scenari naturali hanno il potere di farci sentire meglio in breve tempo, sia a livello fisico che mentale. Ma qual è la “dose” perfetta per questa terapia naturale? Secondo uno studio bastano solo 2 ore a settimana!

A dirlo un team di ricerca dell’University of Exeter Medical School che ha scoperto qualcosa che noi già sapevamo: stare seduti a godersi la pace che offre la natura ha benefici per il nostro organismo ma anche per la mente. La novità sta però nel fatto che vi sarebbe un tempo minimo di permanenza per godere dei vantaggi.

E in effetti non ne serve molto: una “dose” di due ore di natura a settimana aumenta significativamente la salute e il benessere, e non c’è bisogno neppure di camminare! Questo, infatti, è vero anche se si sta seduti a contemplare il paesaggio o sdraiati in completo relax.

Il nuovo studio, pubblicato su Scientific Reports , è la prima ricerca importante che non solo valuta i benefici della cosiddetta “ecoterapia” ma ci consiglia anche una possibile tempistica per frequentare parchi, boschi, mare, ecc. godendo del massimo dei benefici.

Il risultato si basa sulle informazioni di un’indagine di Natural England, il più grande studio al mondo che raccoglie dati sui rapporti delle persone con il mondo naturale. Il campione preso per la ricerca è molto ampio: si tratta di 20.000 inglesi di diversa età, sesso e caratteristiche, intervistati in merito alle attività compiute nella settimana precedente.

Si è potuto notare così che un quarto di coloro che trascorrevano poco tempo (o per niente) a contatto con la natura, riferivano di avere problemi di salute e quasi la metà dichiarava di non essere soddisfatta della propria vita. Al contrario, solo un settimo di coloro che trascorrevano almeno due ore immersi nella natura, dichiaravano che la loro salute era scarsa, mentre un terzo non era soddisfatto della propria vita.

Ma quello che ha stupito maggiormente i ricercatori è che questo è valido per tutti: giovani, anziani, ricchi, poveri, cittadini, popolazione rurale, ecc. e perfino per chi soffre di patologie o disabilità. Inoltre, non importava neppure che le due ore nella natura fossero continuative, andava benissimo anche fare visita a boschi, parchi, mare, ecc. in visite più brevi raggiungendo il totale minimo di due ore nel corso della settimana.

Sembra dunque che,  al nostro stile di vita sano fatto di 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, alimentazione integrale, attività fisica, ecc. dobbiamo aggiungere anche un paio d’ore a settimana immersi nella natura!

ArrayArray