23 C
Milano
martedì,7 Luglio,2020

Ultimi Articoli

Coronavirus e i falsi positivi!

Il 5 marzo 2020 sul quotidiano “San Francisco Chronicle” è uscito un articolo dal titolo: “Why some coronavirus patients are getting inconsistent test results”,...
00:17:06

Intervista inedita a Andrew Wakefield per Corvelva

Intervista inedita a Andrew Wakefield per Corvelva

Un effetto (poco conosciuto) sul corpo del lockdown. Intervista al dott. Saverio Sansone

Scomparse le salme in TV, sta acquistando sui media italiani una sinistra popolarità la proposta di un altro “esperto” in COVID: tale Xavier Rodó...
00:55:09

QUANTO MANCA ALL’ALBA – Mauro Scardovelli

6 luglio 2020 – Stiamo cercando di cambiare il mondo. A volte arrendersi sembra l’unica opzione. Ma quando la notte è più buia, l’alba...
00:30:51

Crisanti su nature: adesso gli asintomatici sono pericolosi come chi ha i sintomi

Uno studio pubblicato sulla rivista Nature, a firma di un gruppo di studiosi fra cui il parassitologo Andrea Crisanti, sostiene che gli asintomatici abbiano adesso la...

5G, con il Dl Semplificazioni i sindaci non potranno opporsi alle antenne

La possibilità dei sindaci di dire “no” alle antenne del 5G potrebbe presto essere limitata. Lo prevede, nero su bianco, la bozza del decreto...

Il vaccino di Gates modifica il DNA: scienziati ed esperti di etica danno l’allarme

Big Pharma sta sviluppando 80 vaccini contro il COVID, ma Gates & Fauci stanno spingendo sul laboratorio “Moderna https://www.modernatx.com/”, dove il vaccino utilizza una nuova,...
00:10:51

“C’è un disegno orchestrato per sfruttare i deboli sempre di più” – la previsione di Malvezzi

E' importante avere un'ampia visione delle cose e di ciò che accade intorno a noi. Grazie alla società moderna e alla digitalizzazione abbiamo l'occasione...

Caso Orlandi, resti Teutonico: famiglia si oppone ad archiviazione

La famiglia di Emanuela Orlandi si oppone all’archiviazione del procedimento relativo al caso dei resti ritrovati presso il cimitero Teutonico. E lo fa, a quanto apprende l’Adnkronos, con una nuova istanza presentata questa mattina al giudice unico dello Stato della Città del Vaticano. Un atto in cui l’avvocato Laura Sgrò chiede che venga ascoltato il fratello di Emanuela, scomparsa il 22 giugno 1983, Pietro Orlandi e l’acquisizione della documentazione integrale dell’attività svolta dall’ufficio del Promotore con copia dei filmati dell’attività peritale.

La famiglia Orlandi ha deciso, inoltre, di procedere con accertamenti su alcuni frammenti già repertati e custoditi presso la Gendarmeria. La difesa, come riportato nell’istanza di opposizione all’archiviazione, “contesta integralmente” le motivazioni con cui l’Ufficio del Promotore di Giustizia ha chiesto l’archiviazione del caso.

“In primo luogo perché – scrive nella richiesta l’avvocato Sgrò – dopo l’apertura del vano sottostante la tomba della Principessa Sophie von Holenhole, indicata alla difesa come luogo che custodiva i resti di Emanuela Orlandi, è apparso chiaro a tutti che la via più accessibile al vano non era affatto quella praticata dagli operai ma che sarebbe bastato spostare la lastra di marmo posizionata accanto alla tomba per averne immediato accesso”. Per questo la difesa chiede copia della video registrazione delle attività peritali considerata determinante ai fini della valutazione delle modalità di accesso al vano.

Le conclusioni “non sono condivisibili”, secondo il legale, nemmeno sul piano scientifico: “Non è possibile, per l’antropologia forense, escludere ‘nella maniera più categorica’ una datazione basandosi solo su una analisi ottica dei reperti”, contesta la difesa. Nell’istanza infine si chiede che venga ascoltato Pietro Orlandi affinché possa fornire ogni indicazione sulla ricostruzione degli avvenimenti che hanno determinato la richiesta dell’apertura della “tomba dell’angelo”.

ArrayArray